Comunicati Stampa

Nuovo Daily 2014: due veicoli in uno per il migliore di sempre

Un veicolo completamente rinnovato, che si presenta con efficienza del volume di carico ai vertici della categoria, best-in-class per volumetrie e portate, comfort e guidabilità da autovettura e consumi ulteriormente ridotti.

Il Nuovo Daily 2014 in sintesi:  erede di una lunga tradizione ma completamente rinnovato

È arrivato sui mercati europei il terzo step evolutivo nella storia dell’Iveco Daily, risultato di una sintesi perfetta tra tradizione e innovazione: un vero e proprio salto generazionale che rappresenta un importante traguardo per Iveco. Ancora una volta il Daily sa stupire con una risposta concreta e professionale alle richieste dei clienti più esigenti: due veicoli in uno per il Daily migliore di sempre, in un perfetto equilibrio tra il suo straordinario patrimonio, che è stato non solo conservato ma anche rinforzato, e la spinta all’innovazione.

Il compagno di lavoro preferito dagli operatori del trasporto professionale si presenta oggi con la comodità e praticità d’uso di un furgone leggero, completamente rinnovato, pur mantenendo i valori di affidabilità, efficienza e versatilità d’uso che da sempre hanno reso questo mezzo un punto di riferimento nel settore.

L’80% dei componenti è stato ridisegnato, ma il Nuovo Daily conserva inalterata la sua classica struttura a telaio, che è il suoDNA e che assicura forza, versatilità e durata nel tempo, oltre a una maggiore facilità di allestimento per i cabinati.​​

L’impegno progettuale dell’azienda si è concentrato su entrambe le versioni, cabinato e furgone, con un ambizioso obiettivo: consolidare la leadership in entrambi i settori, sempre nell’ottica di un miglioramento in termini di consumi, ergonomia, comfort di marcia, maneggevolezza e manovrabilità. Sono nati così due nuovi veicoli in uno: un Daily cabinato rinnovato e un Daily furgone completamente nuovo, con un focus privilegiato su quest’ultimo che migliora da ogni punto di vista le proprie prestazioni in termini di maneggevolezza e capacità di carico, grazie a volumetrie ottimizzate, e facilità di utilizzo, con un piano di carico più accessibile.

La capienza del furgone è stata fortemente ottimizzata ridefinendo il rapporto tra interasse, lunghezza totale e lunghezza di carico: fanno così il loro debutto sui mercati internazionali i nuovi punti di riferimento della categoria per volumetrie, i modelli da 18 e 20 m3, e la versione da 10,8 m3, la migliore della categoria per efficienza di carico, indice che misura il rapporto tra la lunghezza del vano di carico e la lunghezza totale del veicolo. ​​