​Terza settimana

​I mezzi e gli uomini di “Overland 12” hanno affrontato e superato le difficoltà dell’ultima tappa nell’insidioso deserto della Mauritania.

Grazie alle eccellenti performance dei veicoli IVECO, in combinazione con l’esperienza del team, il Daily 4x4 è stato liberato dopo un insabbiamento e, a 25 giorni dalla partenza, la spedizione “Overland 12” ha raggiunto il Mali.
Il paese è tra i più poveri del mondo e detiene purtroppo due primati negativi: l'analfabetismo e la mortalità infantile.

A Timbuctou, il team ha potuto approfittare del giorno di sosta programmata per la manutenzione ai mezzi per visitare questa antica città. Famosa per i suoi edifici costruiti con il fango e dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, è uno dei luoghi più suggestivi dell’intero continente Africano.

Il giorno successivo, la carovana arancione ha attraversato il grande fiume Niger. Due chiatte, dall’aspetto fatiscente, hanno traghettato i veicoli da un sponda all’altro. C’è stata molta apprensione quando è toccato ai mezzi più pesanti: i “Musoni” e il Trakker. 

Proseguendo lungo piste sconnesse e sabbiose, la spedizione é entrata nella terra dei Dogon, etnia stanziale del Mali, nota per i suoi balli e per le sue maschere e i mezzi di “Overland 12” hanno affrontato con successo il difficile passaggio della salita del Durogon dirigendosi verso Mopti, il porto commerciale più importante dell’intero paese e definita la Venezia del Mali, essendosi sviluppata su tre isole nel fiume Niger.

Da Mopti, sotto il sole cocente e dopo aver attraversato con perizia il fiume Bani e l’antichissima città di Djenne, la carovana dei mezzi IVECO ha proseguito il suo viaggio verso la capitale del Mali, Bamako.

Web Part Error: A Web Part or Web Form Control on this Page cannot be displayed or imported. The type could not be found or it is not registered as safe. Correlation ID: d8fda39e-69e0-8089-37b2-c8221b9aef3b.