Lunedì 5 luglio 2010 “Overland 12 – Nel cuore dell’Africa Nera” è terminata con successo e gli uomini e i mezzi IVECO hanno raggiunto Roma.
La spedizione si è ufficialmente conclusa con una cerimonia presso il Ministero degli Affari Esteri alla presenza del Ministro degli Esteri Franco Frattini e del Direttore Generale Cooperazione e Sviluppo, Elisabetta Belloni. Nel Piazzale della Farnesina il pubblico ha potuto incontrare il team di “Overland 12” e vedere dal vivo i famosi veicoli arancioni di IVECO.

Sono passati esattamente 183 giorni da quella fredda mattina del 3 gennaio quando la spedizione è partita dal Quartiere Generale di Iveco a Torino. Sono stati percorsi
50.000 chilometri e attraversati 30 paesi. Sono state superate difficoltà inimmaginabili su piste di ogni genere, spesso rese quasi impercorribili da precipitazioni fuori norma.
Nel continente africano, dove niente si può dare per scontato, l’itinerario di “Overland 12” si è snodato lungo territori complessi sia dal punto di vista ambientale che della sicurezza ma ricchissimi per varietà di popolazioni, paesaggi e fauna.

Beppe Simonato di IVECO, che ha guidato l’EcoDaily 4×4 durante la spedizione, racconta così la sua partecipazione a Overland 12:

“E’ stata un’esperienza incredibile che non potrà cancellarsi dalla nostra mente.

Gli uomini di Iveco Overland non sono delle persone fuori dalla norma, ma delle persone normali appassionate di avventura. In Africa tutto cambia rispetto al nostro mondo, soprattutto per quel che riguarda i tempi e alcune delle nostre abitudini, convinzioni o certezze. Tante cose sono diverse, tante cose sono molto più belle, tante cose sono molto più vere e soprattutto ci hanno completato come persone e come uomini.

Protagonisti della missione sono stati anche i mezzi IVECO; l’EcoDaily 4x4, i due Massif , il Trakker e i due “Musoni”, sempre pronti a superare qualsiasi ostacolo che la carovana arancione ha incontrato in terra africana. Non esiste un test tecnico al mondo più probante di questa spedizione e i veicoli si sono comportati in maniera egregia. Onore quindi a questi mezzi che hanno dato prova di affidabilità e di versatilità.

Iveco può contare su una propria rete di dealer anche in Africa e la spedizione ha avuto modo di incontrare direttamente alcuni partner, disponibili e molto utili in fase di supporto. All’arrivo dei veicoli presso le loro sedi, si sono prodigati in assistenza tecnica e si sono messi a disposizione anche per noi del team che avevamo necessità di supporto. Iveco è ben rappresentata in Africa: ci sono persone piene di voglia di fare e che hanno la consapevolezza di avere un grande prodotto da proporre in questi ambienti, particolarmente adatti al Trakker, all’EcoDaily 4×4, al Massif e allo stesso Stralis”.

La grande avventura di “Overland 12” è giunta a termine.
E’ stata una difficile e straordinaria spedizione, la più lunga, sia in termini di durata che di chilometri percorsi, realizzata fino ad oggi da Overland e IVECO.
Web Part Error: A Web Part or Web Form Control on this Page cannot be displayed or imported. The type could not be found or it is not registered as safe. Correlation ID: b738919e-199a-8089-37b2-ca281cc64e6d.