Comunicati Stampa

Lo STRALIS NP 460 si aggiudica il titolo di “Sustainable Truck of the Year 2019”

​​​​​​​Lo Stralis NP 460 conferma la sua leadership europea e riceve il premio “Sustainable Truck of the Year 2019” nella categoria Tractor. Il premio, promosso dalla rivista Vado e Torno in collaborazione con Lifegate, è stato assegnato in occasione di Ecomondo 2018, evento internazionale dedicato a tutti i settori dell'economia circolare.

IVECO premiata ancora una volta dopo essersi aggiudicata il prestigioso riconoscimento nel 2017 con il Nuovo Daily Electric nella categoria VAN e con l'Eurocargo CNG nella categoria DISTRIBUTION e nel 2018 con il Daily Blue Power nella categoria VAN. IVECO, si è inoltre aggiudicata il “Sustainable Bus the Year 2018” con il Crossway LE NP per la categoria interurbani e, nel 2019, con il Crealis 18 m per la categoria urbani.

Una nuova conferma della leadership di IVECO nella transizione energetica in atto verso un’era post Diesel come dimostrato anche durante la fiera di Hannover dove il brand è stato il primo costruttore a presentare uno stand 100% Diesel free.


A un anno dalla sua premiazione come "Low Carbon Truck of the Year" in UK, lo Stralis NP 460 ha ricevuto un nuovo importante riconoscimento ed è stato eletto “Sustainable Truck of the Year2019”, nella categoria Tractor.

Il premio, promosso dalla rivista Vado e Torno in collaborazione con Lifegate, è stato assegnato in occasione di Ecomondo 2018, l’evento internazionale con un format innovativo che unisce in un'unica piattaforma tutti i settori dell'economia circolare.

Giunto alla sua terza edizione, il riconoscimento, che premia le più significative novità in ambito di trasporto pulito ed è promosso dalla rivista Vado e Torno sulla scorta della collaborazione con il Politecnico di Milano, ha riconosciuto come vincenti le caratteristiche tecniche, le prestazioni e la tecnologia del pesante stradale IVECO più sostenibile di sempre.

Maurizio Cervetto Direttore Responsabile di Vado e Torno, consegnando il premio a Fabio Pellegrinelli nella sua nuova funzione di EMEA Heavy Line Gas Business Development Manager, ha così commentato la vittoria dello Stralis NP 460: “Fratello maggiore dello Stralis NP 400, non solo ha portato il livello delle prestazioni alla soglia necessaria per sostituire il diesel in qualsiasi mission ma ha alzato l'asticella delle dotazioni per ottenere il massimo di comfort, sicurezza e quindi di sostenibilità”.


Ha dichiarato Pierre Lahutte, IVECO Brand President: “Siamo orgogliosi di ricevere questo prestigioso riconoscimento, che ci viene consegnato in un momento davvero significativo per le trazioni alternative. Solo alcuni giorni fa, infatti, il parlamento tedesco ha approvato l'esonero dai pedaggi autostradali per i camion a CNG e LNG. Quella che fino a poco tempo era considerata una strategia “visionaria” oggi diventa realtà: il mondo e la società si muovono con un nuovo approccio al trasporto, inteso non più come causa di inquinamento ma in un’ottica di sostenibilità ambientale. Questa visione si può concretizzare con l’economia circolare del biometano, basata sulla produzione di energia attraverso rifiuti organici o agricoli, per tornare a usare il ciclo naturale delle risorse.
In questo scenario, il nostro Stralis NP 460 - già premiato lo scorso anno in UK come Low Carbon Truck of the Year - sarà protagonista indiscusso del processo di transizione energetica già in atto, confermando ancora una volta che il gas è la risposta più efficace all’impatto ambientale del trasporto stradale a lunga percorrenza
”.

Ha aggiunto Pierre Lahutte: “È ancora più onorevole ricevere questo premio da Vado e Torno, una tra le più importanti testate giornalistiche di settore europee che hanno provato su strada il veicolo, confermandone la straordinaria efficienza in termini di prestazioni, che si traduce a sua volta in una notevole riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni di CO2”.

Lo Stralis NP 460 è equipaggiato con un motore IVECO Cursor 13 NP, sviluppato per offrire il sostegno ideale anche nelle missioni più impegnative e tutelato da due brevetti: il primo è il sistema di controllo antidetonazione, che consente di aumentare le prestazioni con la massima compatibilità di combustibile e protegge il motore e il catalizzatore a tre vie dal rischio di mancata accensione. Il secondo è il sistema di gestione del comando reattivo del flusso aria, una nuova logica di controllo del rapporto stechiometrico applicata al cambio delle marce. Ciò garantisce una coppia continua durante l'innesto marce nei cambi automatizzati, per prestazioni ottimizzate e massima rapidità di innesto.

Lo Stralis NP 460 dimostra di essere il veicolo ideale per un trasporto realmente sostenibile, sia sotto il profilo ambientale sia sotto quello economico: se da un lato vanta una tecnologia che garantisce potenza pura ed elevate performance ambientali, con un'impressionante riduzione del 99% di particolato e del 90% di NO2 rispetto alle norme Euro VI, e, nella versione a biometano, un calo delle emissioni di CO2 pari al 95%; dall’altro, le migliori tecnologie di cui dispone e i servizi IVECO dedicati all'efficienza dei consumi su strada permettono di ridurre il Costo Totale di Esercizio (TCO) fino al 9% rispetto alle corrispondenti versioni Diesel e il consumo di carburante fino al 15%, con un conseguente consistente risparmio.

Testato dalle più prestigiose riviste di settore, con un risultato di 4,21 chilometri per chilo di metano liquefatto consumato, senza Urea grazie a un semplice e leggero catalizzatore a tre vie, è salito al vertice della classifica dei pesanti stradali di tutti i tempi.

Per primo ha aperto la strada alle missioni a lungo raggio, abbattendo lo storico limite dei veicoli a gas e innalzando l’autonomia a 1.600 km con un solo rifornimento del doppio serbatoio a LNG. Supportato dal cambio automatizzato Hi-Tronix di nuova concezione a 12 velocità, dimostra la sua versatilità attraverso una gamma completa che abbraccia trattori ribassati, casse mobili e trattori super leggeri ADR, oltre che con la versione X-WAY NP per la logistica dell’edilizia.

Questo veicolo ben rappresenta il carattere pionieristico e lungimirante della visione di IVECO nel campo delle trazioni alternative, in cui il brand investe da oltre un ventennio.

La strategia di IVECO nel settore è riconosciuta e confermata anche dalle Istituzioni che hanno stabilito, attraverso una serie di recenti norme e provvedimenti coerenti, l’esonero dei soli veicoli alimentati a gas dalle limitazioni al traffico, dai divieti di transito e dal pagamento dei pedaggi in corrispondenza di alcune delle principali aree di percorrenza europea, come in Germania.

Quella del gas naturale è, pertanto, sempre più largamente riconosciuta come la tecnologia alternativa al diesel più praticabile, disponibile e meno inquinante, che può essere impiegata come risposta alle attuali questioni ambientali.