Comunicati Stampa

IVECO partecipa all’inaugurazione della nuova stazione LNG a Riano (RM)

​​​​​​​​​​​​​​dove consegna 61 Stralis alimentati a gas naturale a cinque clienti.

E’ stata inaugurata questa mattina nella provincia romana di Riano, al Km 10,300 di Via Tiberina, una nuova stazione di rifornimento di gas metano liquefatto destinato veicoli commerciali per il trasporto merci.

Presenti alla cerimonia, la società Petroli 2000, proprietaria di questo e di quaranta altri distributori in tutta la regione Lazio, Aldo Bernardini, Responsabile Tecnico e Amministratore di Ham Italia, fornitore del carburante, che ha anche costruito l’impianto, insieme a Riccardo Piccolo, Responsabile Commerciale dell’azienda, i rappresentanti di IVECO e di Romana Diesel, concessionaria di zona, nonché il Sindaco di Riano Ermelindo Vetrani Associazioni di categoria e la stampa specializzata.

Il distributore va ad implementare la rete di punti di rifornimento di questo carburante, che si è sviluppata con grande rapidità in pochi anni per rispondere alla crescente richiesta imposta dalla diffusione di mezzi pesanti a trazioni alternative, come lo Stralis NP 460 di IVECO, in assoluto il primo truck basato su questo tipo di alimentazione innovativa a fare la sua comparsa sul Mercato.

La stazione offre, oltre ai punti di approvvigionamento per i carburanti tradizionali, 4 erogatori per il CNG e un erogatore per il gas naturale liquefatto, che è conservato in silos e viene reso disponibile per il rifornimento dopo il raffreddamento a -160 gradi centigradi. L’impianto consente un rifornimento in pochi minuti grazie al sistema di somministrazione del gas a 1.000 kg/min.

Un moderno sistema di gestione dell’impianto permette il controllo da remoto di parametri, allarmi e regolazioni per il rifornimento del prodotto nella massima sicurezza. A completamento dei servizi offerti, un’area bar accoglie i viaggiatori che desiderano effettuare una breve sosta della durata di un pieno del serbatoio.

La stazione è il prodotto dello spirito imprenditoriale di Ham Italia, società italo-spagnola nata nel 2011 per realizzare l'ambizioso progetto di diffondere la cultura e l'engineering del gas naturale liquefatto (LNG) anche in Italia, dove per lungo tempo difficoltà politiche, commerciali e di approvvigionamento ne hanno limitato lo sviluppo. Specializzata nella progettazione, costruzione e manutenzione di impianti, nel trasporto e commercializzazione del metano liquido, fonda la sua forza nella expertise della casa madre spagnola, che le consente di operare con proprio personale su tutta la filiera del LNG. Ogni anno Ham fornisce oltre 450 milioni di Kg di LNG, trasportati dalla sua flotta di oltre 90 autobotti lungo più di 6 milioni di Km.

La cerimonia di oggi è stata anche occasione per IVECO per effettuare, tramite Romana Diesel, suo concessionario di riferimento di zona, cinque consegne di veicoli destinati al trasporto merci ad importanti clienti (Zampieri Holding, Cometa, Gruppo Cedrini , Gruppo D’innocenti, Latina Freddo), che hanno sede in quell’area geografica e che gestiscono prevalentemente il trasporto per conto di grandi corrieri logistici.

Serviti storicamente da Romana Diesel che, con i suoi 80 anni di esperienza e una solida partnership con il brand, fa della comprovata professionalità, dell’affidabilità e della centralità del cliente i suoi punti di forza, i clienti hanno scelto per incrementare il proprio business lo Stralis AS440S40TP LNG, il veicolo perfetto per affrontare agevolmente le missioni a lungo raggio, con due serbatoi da 540 litri ciascuno, che garantiscono un’autonomia fino a 1.500 km tra un rifornimento e quello successivo, con il beneficio aggiuntivo di una silenziosità del tutto inedita per chi guida abitualmente questo tipo di mezzi.

Lo Stralis LNG assicura da una lato prestazioni che non hanno nulla da invidiare alla corrispondente versione diesel, grazie al motore Cursor 9, che eroga una potenza di 400 CV, 1700 Nm di coppia e cambio automatizzato Eurotronic a 12 rapporti, e dall’altro, grazie alla tecnologia del gas naturale, una significativa riduzione del consumo di carburante e del Costo Totale di Esercizio (TCO).
Scendono drasticamente anche le emissioni di NOx, PM (fino al 99%) e CO2, fino al 95% in caso di utilizzo di biometano (forma energetica per la quale gli Stralis NP sono già compatibili.

La Zampieri Holding, che può contare su un parco macchine di 150 trattori, 40 Eurocargo, 100 Daily e 200 semirimorchi furgonati e gestisce la logistica per i corrieri SDA, TNT e DHL, ha ritirato 30 esemplari, oltre a 45 Stralis AS440S46TP a gasolio; a Cometa sono stati consegnati 4 nuovi LNG, insieme a 4 motrici a gasolio AS260S51TP, che l’azienda impiegherà per effettuare il trasporto per Palmolive; altri 10 sono invece andati al Gruppo Cedrini e implementeranno un parco mezzi di 50 trattori, 20 Eurocargo e 100 Daily, utilizzati per il trasporto di UPS; il Gruppo D’Innocenti ne ha ritirati 15 - e altrettanti AS440S46TP a gasolio – da inserire in una flotta di 150 trattori, 20 Eurocargo e 200 semirimorchi furgonati, per l’attività per i corrieri SDA, TNT, AWS; infine l’azienda Latina Freddo ha ricevuto 2 veicoli, che vanno ad aggiungersi ad altri 100 trattori e 120 semirimorchi isotermici, impiegati nel trasporto per Unilever.

Da ora in avanti tali operatori avranno da un lato una stazione in più dove poter rifornire i propri veicoli e, di conseguenza, una comoda base di partenza che consentirà loro di riprogrammare spostamenti e organizzazione logistica delle flotte con un significativo risparmio economico, e dall’altro un veicolo potente e performante come un diesel, ma molto più “pulito”, caratterizzato da una sostenibilità che si estende anche al costo totale di esercizio e capace di affrontare agevolmente le missioni più impegnative e quelle lunghe percorrenze che fino a poco tempo fa sembravano inimmaginabili per un veicolo a gas.

Il distributore romano appena inaugurato si inserisce in un contesto di rapida evoluzione della rete di impianti LNG, che ha portato in brevissimo tempo, e cioè dall’apertura della prima stazione di rifornimento a Piacenza nel 2014 ad oggi, ad una copertura capillare dell’intero Paese, con una ventina di stazioni operative che hanno reso finalmente possibili i viaggi nord-sud andata e ritorno, modificando in via definitiva lo scenario del trasporto sostenibile italiano. IVECO, con la sua esperienza ventennale nel campo delle trazioni alternative, nelle quali ha concentrato impegno ed investimenti, ha svolto un ruolo decisivo in questo processo di sviluppo perché, introducendo sul Mercato un’intera gamma alimentata a gas, che è stata accolta con entusiasmo da tutti quei clienti interessati a convertire le proprie flotte in direzione sostenibile, ha indicato pionieristicamente la direzione a tutti gli attori del settore (costruttori, operatori della logistica, grandi aziende impegnate del campo delle energie alternative o rinnovabili..) e creato le basi per la diffusione di una nuova coscienza e la creazione di un nuovo modo di fare trasporto.
​​