Comunicati Stampa

IVECO partecipa all'inaugurazione della prima stazione LNG del capoluogo torinese

​​​​​​​e promuove lo sviluppo del trasporto sostenibile con la consegna di nuovi veicoli a metano

Con un convegno organizzato da Rete SpA in collaborazione con IVECO ORECCHIA, apre a Beinasco la 30esima stazione di rifornimento per veicoli alimentati a LNG, a marchio BLU, cui seguirà entro fine anno un nuovo punto di distribuzione a San Maurizio Canavese (TO).

L’evento è stato occasione per IVECO per effettuare tre importanti consegne di Stralis NP alimentati a gas naturale liquefatto (LNG).

Per il primo rifornimento dimostrativo di carburante è stato utilizzato un IVECO Stralis NP 460, il camion più sostenibile di sempre, neo vincitore del premio “Sustainable Truck of the Year 2019”.


È stata inaugurata questa mattina a Beinasco (Torino) una nuova stazione di rifornimento di Gas Naturale Liquefatto (LNG), la 30esima sul territorio italiano, nonché la prima nella provincia torinese. Un evento importante, che vede la contestuale nascita del marchio “BLU” appartenente a Rete S.p.A., società storica nel panorama petrolifero piemontese e italiano.

Presenti all’evento, oltre alla proprietà dell’impianto, Rete SpA, rappresentata dall’Amministratore delegato Teseo Bastia, il Sindaco di Beinasco, Maurizio Piazza, che ha effettuato il taglio del nastro, il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, Miahi Daderlat, Direttore Generale IVECO Mercato Italia e Paolo Orecchia, Amministratore delegato di IVECO ORECCHIA, il concessionario di riferimento di zona.

La stazione sorge in una posizione strategica, nelle immediate vicinanze dell’interporto Sito, che costituisce una delle migliori location del polo logistico del Nord Ovest e una “porta” privilegiata delle Alpi per le merci destinate al quadrante Nord occidentale europeo, essendo posto sulla nuova direttrice ferroviaria sud europea, conosciuta col nome di Corridoio V.

L’impianto, voluto e realizzato dalla Rete SpA, erogherà gas naturale sia liquefatto (LNG) sia compresso (CNG) per automezzi pesanti e vetture, a marchio BLU, brand ideato appositamente dall’azienda per rappresentare la sua offerta di prodotti sostenibili ed ecologici, che identificherà anche l’impianto di San Maurizio Canavese, in apertura entro fine dell’anno.

La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con una tavola rotonda su “GNL, la soluzione concreta per la mobilità sostenibile del futuro”, moderato dal Coordinatore Scientifico di ConferenzaGNL, Diego Gavagnin, al quale sono intervenuti il Presidente di Assogas liquidi – Federchimica, Rita Caroselli, il Direttore Generale Unione Petrolifera, Marina Barbanti, il comandante dei Vigili del Fuoco di Torino, Marco Frezza, e Pierluigi Pica, responsabile Trasporti Carrefour Italia.

Il dibattito ha messo in luce il ruolo strategico del gas naturale nel processo di transizione energetica in atto, dove lo sviluppo della tecnologia LNG applicata a veicoli progettati per le lunghe percorrenze e la progressiva diffusione della rete di distributori di questo tipo di carburante costituiscono i due elementi sostanziali di un circolo virtuoso che continua ad essere alimentato.

Protagonista del primo rifornimento dimostrativo di carburante, uno Stralis NP 460, il veicolo ideale per un trasporto realmente sostenibile, sia sotto il profilo ambientale sia sotto quello economico, appena premiato con il riconoscimento “Sustainable Truck of The Year 2019”, grazie non solo alla sua tecnologia, che garantisce potenza pura ed elevate performance ambientali, ma anche ai migliori servizi IVECO dedicati all'efficienza dei consumi su strada di cui dispone, che permettono di ridurre il Costo Totale di Esercizio (TCO) fino al 9% rispetto alle corrispondenti versioni diesel e il consumo di carburante fino al 15%.

Queste le motivazioni che hanno spinto, fra le altre, tre importanti aziende del territorio a scegliere IVECO. Al termine della manifestazione, infatti, Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha effettuato la consegna di alcuni esemplari di Stralis NP 400 e 460 cv: AF Zust Ambrosetti, azienda della provincia lodigiana di Massalengo, ha ritirato il primo di una commessa di 27 veicoli siglata quest’anno.

Specializzata nella logistica del freddo, gestisce anche le consegne per il colosso della distribuzione Carrefour, grazie ad un parco mezzi di circa 200 unità, un quarto delle quali a marchio IVECO. In tal modo viene rafforzata ulteriormente la partnership con il costruttore nazionale, del quale l’azienda è anche fornitore.

Altri quattro Stralis NP 460 sono andati a implementare la flotta del cliente Chrono Express, che opera nel settore dei trasporti e della logistica, mentre Actis Autotrasporti, azienda specializzata nell’autotrasporto e magazzinaggio di materiali pericolosi, ha ritirato sette Stralis NP, che vanno a raddoppiare il numero di unità alimentate a gas naturale acquistate nel corso dell’anno.

Presente alla cerimonia di consegna anche la F.lli Cavaglià, cliente IVECO che fa capo al gruppo Mole Logistica e che ha partecipato con due veicoli in esposizione, acquistati nei mesi scorsi, a completamento di una fornitura che ha assegnato un totale di 9 Stralis NP, tra 2017 e 2018.


Legenda immagine taglio del nastro (da sinistra verso destra):
Marco Lucà, Responsabile Business Unit Blu - Rete SpA,
Teseo Bastia, Amministratore Delegato Rete S.p.A.,
Maurizio Piazza, Sindaco di Beinasco,
Remo Bastia, Presidente Rete SpA,
Mihai Daderlat, IVECO Italy Market Business Director,
Paolo Orecchia , Amministratore Delegato di IVECO ORECCHIA.