Comunicati Stampa

IVECO fa la storia al salone IAA 2018 con la sua area a emissioni ridotte e uno stand diesel-free al 100%

​​​​​​​​​​​​​​​​​in cui il brand espone la sua offerta completa di sistemi a trazione alternativa, dai veicoli elettrici a q​uelli a gas naturale compresso e liquefatto.

Nel suo stand diesel-free al 100%, IVECO presenta le proprie soluzioni per un trasporto sostenibile a emissioni zero – disponibili sul mercato già da oggi – con la sua offerta commerciale di sistemi di propulsione alternativi e la sua visione a lungo termine, in collaborazione con clienti, partner e allestitori.

IVECO mette in esposizione 18 veicoli per far conoscere le proprie soluzioni votate alla sostenibilità, che spaziano dagli autobus urbani elettrici ai camion a LNG per le lunghe distanze: un’offerta completa in grado di rispondere ai requisiti di qualunque attività e missione, composta da veicoli premiati come la gamma Daily Blue Power (Van of the Year 2018), il Crealis con tecnologia In-Motion-Charging (Sustainable Bus of the Year 201, nonché vincitore dell’Innovation Award alla European Mobility Exhibition), il Crossway LE NP (Sustainable Bus of the Year 2018) e lo Stralis NP 460 (Low Carbon Truck of the Year 2018).

IVECO celebra inoltre il 40° anniversario del Daily, celebrando la lunga storia di successi del veicolo con un’edizione limitata e personalizzata da un design studiato appositamente per l’occasione.



IVECO fa la storia alla 67° edizione del salone IAA Commercial Vehicles (IAA), l’evento internazionale più importante nel settore dei veicoli commerciali. Il brand espone la sua offerta commerciale completa di veicoli a trazione alternativa in uno stand diesel-free al 100% e predisponendo un’area a emissioni ridotte. Inoltre, IVECO ha in programma una tavola rotonda dedicata al tema “La transizione energetica verso un futuro sostenibile” e una serie di workshop in collaborazione con esperti del settore, clienti e partner tecnici, per discutere della transizione energetica e delle tematiche ad essa collegate.

Durante la conferenza stampa tenutasi oggi presso lo stand, Pierre Lahutte, IVECO Brand President, ha commentato: “IVECO è il primo costruttore nella storia del salone IAA a presentare uno stand senza neanche un motore diesel – che sia nei veicoli o nei loroallestimenti. Il settore del trasporto sta cambiando, a causa delle sempre maggiori pressioni a cui è sottoposto il diesel e al nuovo slancio acquisito dalla transizione energetica. La nostra esposizione dimostra che l’offerta IVECO di veicoli elettrici, a CNG e LNG è disponibile già da subito e rappresenta un’alternativa praticabile al diesel in tutte le missioni – dal trasporto persone in ambito urbano a basso dispendio energetico fino alle applicazioni heavy-duty sulle lunghe distanze. Inoltre, il gas naturale consente la transizione diretta verso il biometano e l’energia rinnovabile, azzerando le emissioni e aprendo le porte a un’economia circolare in grado di raggiungere un livello di emissioni tendente allo zero e consentire il sequestro di carbonio.

Nello stand è presente anche il gigante dell’energia globale Shell, intervenuto durante la conferenza stampa, che condivide con IVECO la convinzione secondo cui la decarbonizzazione del settore dei trasporti richiede una serie di nuovi carburanti e tecnologie. Nell’ambito della collaborazione tra i due brand, orientata a promuovere lo sviluppo delle reti di rifornimento dei veicoli elettrici e a gas naturale in Germania, Shell ha scelto di esporre nello stand una stazione di rifornimento di CNG/LNG e una stazione di ricarica elettrica.


L’esposizione di IVECO al salone IAA 2018 mette sotto i riflettori le soluzioni del brand per il trasporto sostenibile, con una varietà di sistemi di propulsione in grado di rispondere ai requisiti delle missioni più diverse. La propulsione elettrica ricopre un ruolo particolarmente importante, soprattutto nelle missioni cruciali come il trasporto persone – in particolare nelle missioni a velocità ridotta e a bassa intensità energetica di tipo “stop-and-go” nei centri città. L’altra fonte di energia fondamentale è il gas naturale, che rappresenta una soluzione matura per il trasporto sostenibile di merci e persone. Attraverso l’esposizione e i workshop, IVECO intende sottolineare lo straordinario vantaggio ambientale offerto dal gas naturale, che è in grado di garantire la drastica riduzione delle emissioni più inquinanti: si parla del 90% per il NO2, del 99% per il particolato e del 10% per il CO2, cifra che può arrivare al 95% con il biometano “well to wheel “.

Il biometano consente la creazione di un’economia circolare basata sulla generazione di energia a partire da rifiuti organici e agricoli. Per farlo è sufficiente un centro di trattamento dei rifiuti organici, in cui generare gas naturale e fertilizzante utilizzando i residui della raccolta differenziata porta a porta e industriali, i rifiuti verdi e quelli urbani. Tale approccio può compiere un ulteriore passo avanti se si genera il metano attraverso il biodigestore di un’azienda agricola, utilizzando i rifiuti colturali e agricoli. Crescendo, le colture assorbono il CO2 e lo trasformano in carboidrati, trattenendo il carbonio ed emettendo ossigeno nell’atmosfera. Nel biodigestore, i residui colturali si decompongono attraverso un processo di digestione anaerobica, producendo il biogas. Questo viene quindi purificato per diventare biometano, che può essere trasportato presso le stazioni di rifornimento e utilizzato per alimentare i veicoli a gas naturale dedicati al trasporto merci.
Tale processo comporta anche la produzione di una sostanza ricca di nutrienti, utilizzabile come compost fertilizzante, che restituisce i nutrimenti al terreno, ne aumenta il contenuto di materia organica e sequestra il carbonio dall’atmosfera. Di conseguenza, questa economia circolare va ben oltre la riduzione delle emissioni di CO2 “well to whell”, poiché fissa il carbonio nel suolo, riducendo la quantità di CO2 nell’aria e dando vita a un ciclo del carbonio negativo.

I visitatori dello stand di IVECO avranno l’occasione di scoprire come questa economia circolare sia già una realtà, grazie a numerosi esempi: la città di Lille, che utilizza una flotta di autobus IVECO a CNG alimentati con biometano generato a partire da rifiuti urbani, il progetto guidato da Pot au Pin, Air Liquide e Carrefour basato sul biometano originato da rifiuti agricoli e l’apertura da parte di Biokraft dello stabilimento di produzione di biogas più grande al mondo, in Norvegia.

Attraverso la sua presenza all’esposizione, IVECO mira a promuovere l’impiego di tecnologie sostenibili. Oltre ai veicoli esposti e ai diversi eventi in programma, il brand ha predisposto un’area formativa per tenere presentazioni illustrative e mostrare video dedicati a quattro tematiche fondamentali: “Il gas e il biogas - La soluzione di trasporto sostenibile per l’oggi e il domani”; “Il nostro contributo alla riduzione delle emissioni di CO2”; “Soluzioni sostenibili per la gestione delle flotte” in collaborazione con il partner tecnologico Michelin e “TCO, efficienza e produttività”.


IVECO al salone IAA: uno stand diesel-free al 100% con 18 veicoli per presentare un’offerta sostenibile completa, in grado di adattarsi a qualunque attività e missione

Lo stand diesel-free al 100% e l’esposizione di IVECO mettono in evidenza l’approccio del brand al trasporto sostenibile, in base al quale le tecnologie e le fonti di alimentazione vengono associate ai requisiti specifici di ogni missione.

Per il trasporto pubblico nei centri città, il brand ha esposto le proprie soluzioni elettriche: il minibus Daily Electric a emissioni zero, parte della famiglia sostenibile Daily Blue Power, incoronata “International Van of the Year 2018”, che rappresenta la soluzione perfetta per il trasporto nelle classiche missioni stop-and-go dell’ultimo chilometro in centro città, l’autobus urbano GX ELEC di Heuliez Bus, elettrico al 100% e dotato di una tecnologia della batteria incredibilmente avanzata e l’innovativo Crealis con tecnologia In-Motion-Charging di IVECO BUS, il cui sistema di ricarica in movimento combina l’uso di linee aeree elettriche con l’immagazzinamento di energia in una batteria di bordo. Il veicolo si è aggiudicato il titolo di “Sustainable Bus of the Year 2019” nella categoria dedicata ai mezzi urbani e ha vinto l’Innovation Award nella categoria Move Green Energy- Environment alla European Mobility Exhibition 2018 di Parigi.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico suburbano, il CNG si è guadagnato la scena con il Crossway Low Entry Natural Power di IVECO BUS, “Sustainable Bus of the Year 2018”, che si distingue per il design, i serbatoi integrati nell’area del tetto e l’autonomia massima di 600 km.

Per il trasporto merci urbano e suburbano, IVECO mette in mostra diversi modelli del Daily Natural Power, anch’esso appartenente alla famiglia Daily Blue Power – quattro dei quali dotati dell’esclusiva trasmissione Hi-Matic. Il Daily Hi-Matic Natural Power è il primo veicolo commerciale leggero dotato di motore a CNG da 3,0 litri con cambio automatico a 8 rapporti.
I modelli in esposizione dimostrano l’ampia varietà di missioni che la famiglia Daily Blue Power è in grado di svolgere con la sua vasta offerta: un cabinato con cella refrigerata Lecapitaine per la flotta di Le Petit Forestier, leader europeo nel noleggio di mezzi refrigerati; un cabinato da 7 tonnellate dotato di piattaforma e centinatura Junge; un cabinato allestito da Fassi con gru e rimorchio ribaltabile Maxicargo per la Ville de Paris; un furgone dotato di unità di raffreddamento Kerstner nella livrea in edizione limitata per il 40° anniversario e un furgone predisposto per la consegna di pacchi da Spier e personalizzato da Garage Italia Custom per celebrare l’anniversario del Daily.

Per le missioni di trasporto urbano e regionale, il CNG è la tecnologia che soddisfa meglio i requisiti di efficienza sulle distanze più lunghe e per le consegne in centro città. IVECO mette in esposizione due Eurocargo dedicati alle applicazioni municipali, entrambi in versione CNG e già conformi agli standard sulle emissioni EURO VI Step D, con un anno di anticipo. Uno dei modelli esposti è dotato di cassone ribaltabile a tre vie fornito da Meiller.
Il secondo modello è il risultato della collaborazione di IVECO con un partner tecnologico per risolvere il problema delle emissioni sia nel veicolo che nella carrozzeria: è dotato di un sistema di spazzamento sviluppato da Johnston Engineering che unisce il motore CNG del camion a una trasmissione idrostatica, ottenendo così la drastica riduzione delle emissioni rispetto alle spazzatrici montate su camion convenzionali, nelle quali solitamente si aggiunge un secondo motore diesel, soggetto a meno normative (se non nessuna), per il funzionamento del sistema di spazzamento.

IVECO ha collaborato anche con Carrier Transicold per una novità assoluta nel settore: il nuovissimo Stralis NP cabinato da 400 CV e 26 tonnellate, con carrozzeria Frappa e tecnologia CNG Carrier Supra®. Questa soluzione innovativa è al 100% alimentata a gas naturale, 0% diesel, 100% un semplice camion con allestimento frigo. A differenza dei normali camion per il trasporto di merci refrigerate, che presentano due motori diesel – uno per alimentare il veicolo e l’altro per far funzionare il compressore del gruppo di raffreddamento, soggetto a un numero di normative nettamente inferiore – questo Stralis NP utilizza esclusivamente il gas naturale compresso (CNG). Sia il veicolo che il gruppo di raffreddamento sfruttano motori stechiometrici a gas naturale dotati di catalizzatore a 3 vie. Di conseguenza, le emissioni di NO2 (-90% rispetto al diesel) e di particolato (-99%) risultano incredibilmente ridotte, ben al di sotto dei limiti normativi. Per quanto riguarda l’emissione di CO2, la riduzione raggiunge il 95% con il biometano.

Per le missioni sulle lunghe distanze, la soluzione di IVECO è la tecnologia LNG. In questo settore il vero leader è lo Stralis NP, il primo camion a gas naturale appositamente progettato per il trasporto a lungo raggio che lo scorso dicembre è stato eletto “Low Carbon Truck of the Year” nel Regno Unito. L’esposizione di IVECO include modelli in versione trattore, cabinato anche con cabina corta e trattore ribassato.

Sempre in quest’ambito, IVECO presenta un’altra soluzione inedita nel settore, risultato di un’importante partnership: l’esclusivo Stralis X-Way Natural Power da 400 CVcon betoniera elettrica CIFA, che rappresenta una soluzione completamente esente dal diesel e dal petrolio. Il camion funziona a bioCNG ed è dotato della betoniera ibrida plug-in Energya sviluppata da CIFA. La betoniera funziona grazie a un motore elettrico alimentato da una batteria al litio. Il veicolo integra anche un sistema di recupero dell’energia cinetica (KERS), che recupera energia mentre il camion sta decelerando.

Gli altri modelli di Stralis NP nello stand includono il primo camion a LNG da 460 CV per applicazioni con cassone mobile, allestito da SDG / Spier per la flotta a noleggio di Fraikin; il primo trattore 6x2 a LNG con 750 km di autonomia; un trattore 4x2 a LNG con 1.600 km di autonomia e una versione a LNG con trattore ribassato e un’autonomia di 1.150 km.

Tutti i veicoli esposti nell’area a emissioni ridotte (diesel-free al 100%) rappresentano la dimostrazione tangibile del fatto che IVECO e i suoi partner stanno tenendo fede alla promessa di fornire soluzioni e sistemi di trasporto sostenibili.

​​​​