Hi-Efficiency: bassi consumi e prestazioni eccellenti

Il nuovo STRALIS adotta motori Cursor FPT Industrial con architettura a 6 cilindri in linea, in tre varianti di cilindrata (8, 10 e 13 litri per la gamma Euro V; 9, 11 e 13 litri per la gamma Euro VI) e otto varianti di potenza per le versioni Diesel (da 310 a 560 Cv) più tre versioni CNG (da 270 a 330 Cv). Sono motori con bassi consumi e prestazioni eccellenti, che offrono il massimo di coppia già a regimi molto bassi (a partire da 1.000 giri/min). Grazie al numero ridotto di cambi marcia, questa elasticità si traduce in efficienza ed elevato comfort di guida.

L’eccezionale autonomia è garantita da serbatoi carburante con capacità fino a 1.400 litri. Tutti i propulsori sono dotati di freno motore a decompressione, che offre sicurezza aggiuntiva e contribuisce a ridurre i costi di usura e manutenzione dell’impianto frenante. Inoltre, su tutti i motori Euro VI, è presente una valvola a farfalla allo scarico che migliora fino al 30% le prestazioni del nuovo freno motore potenziato SEB (Super Engine Brake) rispetto agli attuali motori Euro V. Il freno motore è integrato con il sistema di frenatura di servizio e con il rallentatore ausiliario INTARDER.

Grazie a costanti progressi tecnici applicati a una gamma di motori già all'avanguardia, la serie Euro VI si caratterizza inoltre per l'introduzione di motori reingegnerizzati, elemento che consente ai veicoli Iveco di mantenere caratteristiche di punta del settore.

Fondamentali per l'ottimizzazione dell'efficienza di combustione sono l'elevata pressione media effettiva dei cilindri e alte pressioni degli iniettori. Al fine di conseguire questi risultati, sono state apportate significative modifiche all'architettura del basamento e della testa cilindri, che hanno determinato una maggiore rigidità strutturale, un aumento della capacità di circolazione del refrigerante e una portata nominale superiore.

La gamma di motori Euro VI è dotata di un sistema di iniezione common rail di ultima generazione, con una pressione massima di iniezione fino a 2.200 bar. È stata introdotta una nuova centralina elettronica per la gestione dei parametri del motore e il controllo accurato del sistema di post-trattamento dei gas di scarico. La nuova centralina è stata progettata per ottimizzare la compattezza e per integrare le funzionalità del motore, del sistema SCR e del filtro DPF.

I motori della serie Cursor Euro VI, dotati per le coppie più elevate di turbocompressore a geometria variabile, si caratterizzano per l'introduzione di una centralina elettronica, che consente di ottimizzare i termini di risposta del carico a bassi regimi motore e di aumentare l'efficienza del freno motore.

Al fine di garantire un ridotto impatto ambientale, i motori della serie Euro V sono dotati di sistema di aspirazione a circuito chiuso, caratteristica mantenuta anche per la serie Euro VI. Per prevenire, inoltre, la dispersione di vapori d'olio nei gas di blow-by del motore, sono stati introdotti sistemi di separazione dell'olio ad alte prestazioni, allo scopo di ridurre al minimo il rischio di contaminazione del filtro DPF.
Grazie al programma di ottimizzazione della combustione, le emissioni di particolato prodotte dal motore sono già ridotte e non è quindi necessaria la rigenerazione forzata del filtro DPF, aspetto importante in termini di consumi di carburante e manutenzione periodica.

Inoltre, poiché il motore immette solamente aria filtrata pulita invece dei gas di scarico ricircolati, l'usura viene mantenuta a livelli molto bassi, gli intervalli di sostituzione dell'olio sono più lunghi, con relativi intervalli di manutenzione fino a 150.000 km.

Anche questi aspetti sono particolarmente vantaggiosi in termini di costi operativi e di periodi di fermo macchina per la manutenzione programmata. È possibile riassumere i vantaggi nei seguenti punti:
• maggiore affidabilità;
• potenza più elevata senza disporre necessariamente di un sistema sofisticato di gestione dell'aria;
• bassi costi operativi grazie alla minore usura del motore e ai lunghi intervalli di manutenzione (fino a 150.000 km);
• design semplice e compatto, sia del motore sia del sistema di post-trattamento High Efficiency con peso e ingombri ridotti.