• Titolo 1

Comunicati Stampa

10/29/2007

Festa a Nanchino per la nuova Naveco

“Ci sono varie ragioni per cui la Cina gioca un ruolo importante nell’industria automotive a livello globale: si tratta di un mercato in rapida crescita che presenta volumi elevati in valore assoluto, dove un tasso di crescita elevato equivale a incrementi di volume ragguardevoli. Inoltre, la Cina può essere una piattaforma per operazioni commerciali e industriali di respiro globale. Infine, la Cina ha il potenziale per offrire ai costruttori un pool di fornitori di buona qualità a costi competitivi”.
Così Paolo Monferino, Amministratore Delegato Iveco, sul ruolo centrale che la Cina sta giocando nella strategia globale di Iveco in occasione del conferimento ufficiale dell’incarico al nuovo Direttore Generale di Naveco, Zhou Liang, tenutosi il 27 ottobre presso la sede Naveco di Nanchino. L’evento, che ha coinvolto circa 2.000 dipendenti, ha celebrato la fusione di Naveco e Yuejin nella nuova Naveco.
Il Presidente di NAC, Wang Haoliang, ha dichiarato: “Siamo molto contenti di constatare il grande supporto di Iveco e NAC e lo sforzo comune di tutti i nostri dipendenti per la riuscita della nuova Naveco. Siamo molto fieri che il volume di vendite dei veicoli commerciali leggeri con brand Iveco cresca a velocità impressionante e che i veicoli leggeri Yuejin migliorati siano stati ampiamente accettati dai principali clienti della gamma leggera. Noi vediamo una nuova Naveco aperta e costruttiva oltre che ricca di energia e innovazione. In questo evento abbiamo celebrato la collaborazione tra Iveco e NAC ma anche i continui miglioramenti e sviluppi ”.
Naveco è il nome della joint venture tra Iveco e Nanjing Automotive Corporation (NAC) costituita nel 1996 per produrre il Daily per il mercato cinese: un prodotto per la fascia alta del mercato dei veicoli commerciali leggeri e minibus. L’accordo di joint venture del 2006 ha integrato le attività di Yuejin in Naveco.
L’evento di Nanchino ha fornito anche l’opportunità per ricordare una pagina gloriosa della storia automobilistica italiana: la spedizione effettuata da Itala che, un secolo fa, ha costruito un ponte simbolico tra Cina ed Europa. La vettura italiana ha vinto la gara, durata due mesi, da Pechino a Parigi alla quale parteciparono cinque vetture europee. Cent’anni dopo la stessa vettura e un convoglio di veicoli Iveco hanno celebrato questa sfida senza precedenti.
I veicoli, una volta lasciata la sede di Iveco in Italia, si sono diretti a Parigi per poi toccare le principali capitali europee prima di inoltrarsi in Europa orientale, Russia e Mongolia, fino ad arrivare a Pechino il 20 settembre scorso.

Iveco
Iveco progetta, costruisce e commercializza un’ampia gamma di veicoli commerciali leggeri, medi e pesanti, mezzi cava/cantiere, autobus urbani e interurbani e veicoli speciali per applicazioni quali l’antincendio, le missioni fuori strada, la difesa e la protezione civile.
Con i suoi 24.500 dipendenti, Iveco produce in 28 stabilimenti ubicati in 16 paesi del mondo, con tecnologie di eccellenza sviluppate in 5 centri di ricerca. Oltre che in Europa l’azienda è presente in Cina, in Russia, in Australia e in Argentina, in Brasile e Sud Africa. Oltre 4.600 punti di assistenza in più di 100 Paesi garantiscono supporto in tutte le aree geografiche in cui c’è un veicolo Iveco al lavoro.
Torino, 29 ottobre 2007

Torna ai COMUNICATI STAMPA Download PDF

© Iveco - A CNH INDUSTRIAL COMPANY - IT09709770011 –DATI Societari

I cookie del presente sito (propri e di terze parti) sono utilizzati per offrire funzionalità superiori e per migliorare l'esperienza di navigazione. Se si continua la visita sul sito senza modificare le impostazioni, si assume che l'utente accetta di ricevere tutti i cookie del sito web. Se si desidera è possibile modificare qui le impostazioni dei cookie in qualsiasi momento