Dove è nato l’Eurocargo: la fabbrica di Brescia

​​Lo stabilimento di Brescia è la “casa” di Eurocargo, una realtà produttiva molto importante sia per Iveco sia per la città stessa, in cui sono state prodotte tutte le generazioni del veicolo, dal 1991 a oggi.

Lo stabilimento è stato sede della gloriosa OM nata come Fabbrica Automobili Roberto Züst nel 1903, diventata poi OM nel 1928 e acquisita dalla Fiat nel 1968. Dalla produzione iniziale di auto (anche da corsa), la OM è passata al settore agricolo e poi a quello dei veicoli industriali. Nel 1975 OM è tra i “soci fondatori” che danno vita all’Iveco ed è entrata a tutti gli effetti a far parte della nuova azienda. Questo stabilimento, che già produceva i veicoli medi marchiati OM, venne scelto nel 1991 per avviare la produzione di Eurocargo. 

A partire dal 2008 lo stabilimento è stato completamente rinnovato: al momento il sito occupa circa 2.100 persone, con una capacità produttiva che può arrivare fino a 140 unità al giorno.

Brescia è un sito completamente dedicato a Eurocargo, dove viene concentrato tutto il ciclo produttivo del veicolo: dall’assemblaggio del telaio, alla lastratura della cabina, alla verniciatura, al  montaggio della trasmissione, alla bardatura degli interni, fino al controllo finale. A Brescia vengono realizzate anche versioni speciali – come quelle per le applicazioni militari e per servizi antincendio. In totale, la fabbrica gestisce il numero record di 11.000 varianti di prodotto.

Per rispondere a questa complessità, nel 2007 è stato introdotto il World Class Manufacturing, un  sistema integrato di produzione adottato in quasi tutti gli stabilimenti CNH Industrial nel mondo.
È una metodologia che punta a creare un processo senza errori e a ridurre a zero non solo i difetti, ma anche le inefficienze, gli sprechi e gli incidenti (con il WCM, il numero degli infortuni è diminuito del 90%).

Lo stabilimento ha di recente ricevuto la certificazione Silver Level nell’ambito del World Class Manufacturing (WCM). Questo importante riconoscimento premia l'applicazione costante di tutto lo stabilimento che, al termine di tre intensi giorni di audit, ha raggiunto un risultato finale di 60 punti: oggi il plant Iveco di Brescia rientra nei dieci plant che hanno raggiunto il livello Silver tra i 59 stabilimenti CNH Industrial nel mondo.

New Eurocargo