Comunicati Stampa

La Carovana Paralimpica Iveco
Terminati i XX Giochi Olimpici Invernali, il legame tra Iveco e lo sport continua, attraverso la sponsorship ai IX Giochi Paralimpici Invernali. Per sottolineare ulteriormente la propria condivisione all’evento e ai suoi valori, Iveco ha organizzato nella settimana precedente le Paralimpiadi, una Carovana itinerante che ha toccato numerose città in tutto il Piemonte: partendo da Verbania e passando da Biella, Novara , Alagna e Nizza Monferrato, arriverà infine a Torino Venerdì.
Insieme alla mascotte Paralimpica Aster, nata dalla penna del portoghese Pedro Alburquerque, in ogni sosta veri e propri eventi di piazza, con la presenza di teatranti e di un gruppo musicale.
Le Concessionarie Iveco, Borgo Agnello Spa e Garelli Veicoli Industriali Spa, hanno fornito, per le rispettive aree di competenza, un grande supporto a livello logistico e organizzativo.
Il 2 Marzo, a Verbania, alla presenza del sindaco e dell’Assessore allo Sport, si è svolta quindi la prima tappa nella celebre piazza Fratelli Bandiera. Notevole è stata l’affluenza di pubblico, ma parte del merito va anche all’Associazione Sportiva Sempione 82 e alla partecipazione dell’atleta paralimpico Angelo Petrulli, che hanno collaborato attivamente alla riuscita dell’evento. Media e tv locali hanno inoltre dato un grande risalto alla cerimonia.
Durante la seconda tappa, svoltasi a Biella in piazza Giovanni Falcone, sono state invece coinvolte le Associazioni Domus Sport e Anffas. Alla presenza del Presidente Scaramal e dei vertici della Provincia, il pubblico presente ha potuto contare sull’intrattenimento organizzato per l’occasione, mentre numerose sono state le scolaresche intervenute.
Il 4 Marzo la Carovana Paralimpica ha invece fatto sosta a Novara, in Largo Bellini Tornelli, dove, anche in questo caso, non sono mancati momenti di grande allegria e convivialità.
Ad Alagna, quarta tappa del percorso, si è potuto assistere, nel piazzale del Palazzetto dello Sport, all’ascesa della Fiamma Paralimpica sul Monte Rosa.Un evento davvero memorabile, dove l’ostacolo, dato dal percorso impervio, non ha rappresentato un impedimento per gli atleti, bensì un’occasione per confrontarsi con le difficoltà imposte dai limiti fisici, superandole, dando prova di un grande coraggio e forza di volontà.
Il 6 Marzo la penultima tappa, a Nizza Monferrato nella splendida piazza Martiri di Alessandria, dove ha sede il Comune. Presenti le autorità locali, tra cui il sindaco Maurizio Carcione e il corpo della Protezione Civile e quello dei Carabinieri. Numerose, anche in quest’occasione, le scolaresche. Proprio l’allegria dei bambini, insieme ad un sole splendente, hanno reso indimenticabile la giornata.
Un contributo prezioso, durante tutte le tappe, è stato fornito dall’Associazione Nazionale degli Alpini, che ha organizzato, in linea con quanto era già avvenuto per la Carovana Olimpica, tutti i momenti di convivio, con grande partecipazione. Una fanfara, allestita dalle diverse sezioni locali dell’Ana, ha inoltre allietato le diverse giornate, rendendole dei veri e propri momenti di festa.
A Torino, in Piazza Vittorio, infine, l’ultima tappa Venerdì 10 Marzo,nel giorno dell’apertura dei IX Giochi Paralimpici Invernali.