Comunicati Stampa

Iveco, Iveco Bus ed i loro partner assumono un ruolo fondamentale nel trasporto e nella mobilità sostenibile.
Iveco e Iveco Bus, brand di CNH Industrial, leader globale nel settore dei capital goods, sono costruttori specializzati di una vasta gamma di veicoli commerciali leggeri, camion, autobus urbani e interurbani la cui eccellenza tecnologica contribuisce a garantire il trasporto di merci e persone nel rispetto della salute pubblica e dell’ambiente.
 

Iveco e Iveco Bus hanno da tempo accettato la sfida di preservare la qualità dell'aria e di ridurre le emissioni di CO2 entrando nel mondo dei metodi di trasporto meno inquinanti e più silenziosi. I due marchi sono oggi leader del settore con un’offerta di soluzioni alternative ai veicoli “100% Diesel” in grado di soddisfare le esigenze delle collettività locali e dei clienti appartenenti al settore del trasporto merci, della distribuzione.
Nell’ambito della 21a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ( COP 21), che si è aperta il 30 novembre a Parigi, Iveco e Iveco Bus presentano ai professionisti del trasporto, alle autorità pubbliche, alla stampa internazionale e al grande pubblico 16 veicoli dalle motorizzazioni particolarmente efficienti dal punto di vista ambientale. La particolarità dei veicoli Euro VI dotati dell’esclusivo sistema per abbattere le emissioni HI-SCR (Selective Catalytic Reduction), le nuove alimentaizoni a gas naturale compresso (CNG) o liquido (LNG), Le versioni dotate di trazione ibrida con la funzione "Arrive & Go" o in versione totalmente elettrica.

Questi 16 veicoli – 13 camion, un minibus e due autobus turistici – si suddividono in:

12 camion in servizio a Parigi:

- 11 Stralis CNG alimentati a biometano che garantiscono le consegne ai punti vendita Carrefour (10 gestiti da Transports Perrenot e uno da Transports Mauffrey);

- uno Stralis CNG alimentato a biometano e gestito da Transports Perrenot per conto dell’azienda pubblica La Poste, dedicato al recupero dei documenti della COP 21 che verranno riciclati.

2 camion in esposizione a Le Bourget:

- uno Stralis 26 t CNG equipaggiato con cassone frigo Frappa a tecnologia criogenica all’azoto. Alimentato a biometano, questo veicolo è utilizzato da Perrenot per conto di Carrefour;

- un trattore stradale Stralis LNG, esposto in collaborazione con l’ADEME (Agenzia dell’ambiente e del controllo dell’energia), nell’ambito del progetto BioGNVal.

Silenziosi, ecologici e totalmente privi di emissioni di carbonio grazie all’utilizzo del biometano, i veicolo Iveco dimostrano come sia possibile assicurare il passaggio nel trasporto merci verso un'energia più pulita per tutti i mezzi di peso compreso tra 3,5 e 44 tonnellate.

I due veicoli Iveco Bus sono un Daily minibus elettrico da 16 posti e due autobus turistici Magelys Euro VI, messi a disposizione della RATP e impiegati per il trasporto delle delegazioni e dei funzionari che partecipano alla COP 21.

Iveco Bus, fornitore storico della RATP di autobus standard e articolati con marchio OFG(Origine France Garantie), prodotti nello stabilimento Iveco di Annonay (Ardèche), ha partecipato inoltre, con due veicoli, all’evento "Bus COP 21, Inventons ensemble le bus de demain" (Inventiamo insieme l’autobus di domani), organizzato il 2 dicembre a Parigi da STIF e RATP. Erano presenti un Daily minibus elettrico e un autobus Crossway Line alimentato a HVO (Hydrogenated Vegetable Oil, olio vegetale idrogenato), un biodiesel di eccellente qualità che si mescola perfettamente al diesel senza alterarne la qualità e senza alcun impatto sui motori. Questo carburante sostenibile consente di ridurre le emissioni di carbonio tra il 30 e il 90% rispetto al diesel convenzionale.

 

Le motorizzazioni Iveco Euro VI: "Rigenerazione? No grazie!"

Da sempre apprezzati per affidabilità, prestazioni ambientali e consumi ridotti, i motori montati sui veicoli Iveco e Iveco Bus offrono, nella loro recente versione Euro VI (Tector e Cursor), una maggiore potenza e coppia consentendo un minor consumo di carburante e, di conseguenza, minori emissioni di CO2!

Per soddisfare i requisiti imposti dalla norma europea Euro VI, il sistema adottato è quello della riduzione catalitica HI-SCR. Questa tecnologia esclusiva assicura una combustione ottimale del motore che immette solo aria. Il controllo dell’inquinamento è totalmente garantito dal post-trattamento a valle del motore dove non è necessario ricorrere al ricircolo dei gas di scarico (EGR). È particolarmente adatto all’uso urbano caratterizzato da velocità ridotte e fermate frequenti.

Protetto da brevetti, il sistema HI-SCR, altamente tecnologico, offre una soluzione semplice alla grande sfida rappresentata dalla riduzione delle emissioni inquinanti imposta dalla norma Euro VI: senza l’aggiunta di componenti complessi, senza inquinamento chimico del motore e dei dispositivi connessi e senza eccessive sollecitazioni termiche. Questo si traduce in una riduzione del peso e maggiore affidabilità.

Per i gestori di un veicolo Iveco, il bilancio economico della tecnologia HI-SCR è molto favorevole. La riduzione del Total Cost of Ownership consente un rapido ritorno dell’investimento dei capitali investiti nella tecnologia Euro VI.

 

Iveco, leader europeo dei veicoli industriali a gas naturale

La leadership di Iveco in materia di trazione alternativa a gas naturale vanta un’esperienza di 25 anni e una produzione di oltre 24.000 motori.

Iveco offre la più ampia gamma di veicoli industriali a motorizzazione CNG presente sul mercato: veicoli commerciali leggeri per le consegne in città (Daily), camion del segmento medio e pesante per la distribuzione e la pulizia (Eurocargo e Stralis) e autobus per il trasporto urbano (Urbanway, Crealis e Daily minibus).

Senza EGR, SCR e filtro antiparticolato, il motore Iveco Cursor 8 CNG non necessita di alcun additivo. Le sue emissioni inquinanti sono significativamente inferiori a quelle raccomandate dalla Direttiva Euro VI, in particolare in termini di ossidi di azoto (NOx) e particolati sottili responsabili delle malattie respiratorie nei centri urbani. Le emissioni acustiche e le vibrazioni sono ridotte della metà, un vantaggio notevole per l’autista, gli utenti e per la collettività, soprattutto durante la circolazione notturna. Prodotto esclusivamente in Francia dal 2004, questo motore viene montato su tutti i mezzi pesanti Iveco e sugli autobus Iveco Bus a CNG.

Compatibili al 100% con il biometano, carburante prodotto dalla valorizzazione dei rifiuti organici di origine agricola, domestica o industriale, i camion Iveco e gli autobus Iveco Bus con motore CNG circolano senza combustibili di origine fossile e non producono emissioni di carbonio.

Utilizzatore esperto di questa tecnologia, Iveco è così un partner ideale per le aziende e le comunità che hanno scelto di ridurre le loro emissioni di carbonio e lottare efficacemente contro l’inquinamento urbano, investendo nel trasporto con motorizzazione a gas.

Le prestazioni, la resistenza e la rilevanza economica dei camion Iveco CNG sono state dimostrate dal 2008 nell’esigente settore della grande distribuzione. Gli 11 Stralis CNG gestiti da Perrenot e Mauffrey dal 2012 hanno consentito a Carrefour di lanciare il programma di gestione di veicoli a biometano più ambizioso d’Europa. Entro il 2017, non meno di 200 mezzi pesanti a CNG riforniranno silenziosamente e senza inquinare i Carrefour Market di cinque grandi centri urbani francesi. Lo Stralis da 26 tonnellate CNG esposto a Le Bourget è l’archetipo dei futuri camion per le consegne Carrefour: 100% a gas – in quanto dotato di cassone frigo Frappa all’azoto liquido – 100% silenzioso e senza utilizzo di petrolio, in quanto alimentato esclusivamente a biometano.

Lo Stralis LNG (gas naturale liquido), anch’esso esposto a Le Bourget, ideale per le missioni interurbane, è dotato di serbatoio criogenico da 560 litri che consente di stoccare il gas allo stato liquido a -130°C. Dotato di 4 serbatoi CNG supplementari, vanta un’autonomia di 850 km. Venduto in Francia in oltre 100 esemplari nel 2015, sarà presto alimentato a biometano allo stato liquido nell’ambito del progetto BioGNVal. Per la prima volta in Francia, il biometano allo stato liquido verrà prodotto da una centrale di depurazione delle acque. L’unità pilota di depurazione e liquefazione installata a Valenton (dipartimento 94) che produce anche CO2 liquido, potrà fornire l’energia necessaria a un semirimorchio frigorifero che funziona a CO2 liquido. Si ottiene così un mezzo estremamente silenzioso, che trae tutta la sua energia dai rifiuti ed è in grado di trasportare fino a 25 tonnellate di prodotti freschi o surgelati. Una prestazione eccezionale per l’ADEME, che ha inserito il progetto BioGNVal tra i "progetti che cambieranno il mondo di domani mettendosi al servizio della lotta contro i cambiamenti climatici".

Con oltre 1000 camion e veicoli commerciali consegnati, IVECO detiene quasi il 60% del parco di veicoli commerciali a gas naturale in Francia.

Con circa 2.500 veicoli in Francia, Iveco Bus e i suoi brand storici detengono circa il 95% del parco di autobus a gas naturale, a cui si aggiungono altri 3.000 veicoli di diverse flotte in tutta Europa, ad esempio in Italia, Spagna, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Grecia, per un totale di più di 5.500 veicoli in servizio. Oltre le frontiere europee, 302 veicoli sono stati consegnati di recente a Baku, capitale dell’Azerbaijan, mentre in Cina 1.400 autobus di marchi locali, delle reti di Pechino e Shanghai, sono equipaggiati di motori Iveco CNG.

In Francia, la RATP gestisce da anni un centinaio di autobus CNG del brand.

Il Nuovo Eurocargo, "Il camion che piace ala città", recentemente eletto "Truck of the Year 2016" è disponibile anche in versione "super-eco" alimentata a gas naturale compresso(CNG), rafforzando in questo modo la leadership di Iveco nella gamma pesante a trazione a metano. Già conforme alle norme sulle emissioni Euro VI fase C (che entrerà in vigore 31 dicembre 2016), il veicolo può accedere alle zone a traffico limitato dei centri storici, offrendo un ulteriore vantaggio per le missioni di distribuzione. Inoltre, grazie al suo funzionamento silenzioso, il Nuovo Eurocargo è il veicolo ideale per le missioni notturne in aree urbane.

Iveco Bus, fornitore leader di autobus ibridi in Europa

La trazione ibrida di serie rappresenta un asse di sviluppo importante nella strategia di Iveco Bus. Questa tecnologia offre un’accelerazione dolce e uniforme, grazie all’eliminazione del cambio, mentre le batterie consentono di recuperare una grande quantità di energia in decelerazione, contribuendo all’accelerazione in fase di avviamento.

Con la nuova generazione Urbanway Euro VI, Iveco Bus propone la funzione "Arrive & Go" che, in fase di avvicinamento e alla partenza dalle stazioni degli autobus e ai semafori, consente di viaggiare in modalità elettrica su una distanza totale di circa 60 metri, in silenzio e senza inquinare.

Le prestazioni ambientali garantite dalla nuova funzione "Arrive & Go" sono notevoli: l’arresto totale del motore termico Tector 7 Euro VI è sinonimo di eliminazione del rumore e delle vibrazioni. Questa funzione si attiva automaticamente, senza alcun intervento da parte dell’autista. Il comfort percepito è immediato per le collettività, i pedoni, i passeggeri e l’autista, che godono di un ambiente tranquillo.

L’Urbanway Full Hybrid dotato di serie della funzione "Arrive & Go" permette di risparmiare fino al 35% di gasolio rispetto ad un autobus convenzionale, con un tasso di emissioni di CO2 per passeggero notevolmente basso: diminuzione del 10% per la versione standard (12 m) e del 12% per la versione articolata (18 m) rispetto ai Citelis ibridi di prima generazione. Un passo in avanti verso la mobilità a bassa emissione di carbonio.

RATP, nell’ambito della sua politica di acquisto di autobus ecologici, utilizzerà nel corso della COP 21 oltre una ventina di autobus Urbanway "full hybrid" ed entro il prossimo anno completerà la sua flotta di oltre 200 veicoli.

 

100% elettrico

Una delle grandi novità dell’anno 2015 è l’arrivo sul mercato del Daily Electric di Iveco, in versione furgone, destinato al trasporto merci, e in versione minibus Iveco Bus, per il trasporto passeggeri.

Il minibus Daily Electric 50C H3 esposto all’evento “BUS COP 21" del 2 dicembre, messo successivamente a disposizione della RATP per il trasporto VIP per tutta la durata della Conferenza, è un veicolo "a emissioni zero", ideale per l’uso nei centri cittadini e per i servizi navetta. Lungo 7,12 m, dispone di 16 posti. Rispetto alla generazione precedente del Daily elettrico, questo nuovo modello offre un’autonomia di 110 o 160 km (rispettivamente con 2 o 3 batterie), efficienza migliorata del 25%, e un carico utile maggiore di 100 kg con un aumento del 20% della durata di vita delle batterie.

Il sistema di accumulo di energia utilizza due o tre batterie al sodio-cloruri di nickel ad alta densità energetica, associate ai supercondensatori a potenza elevata che migliorano le prestazioni del veicolo ed aumentano la durata delle batterie. Il recupero dell’energia in frenata consente di recuperare l’energia cinetica e di trasformarla in energia elettrica per ricaricare le batterie di trazione. Esistono due modalità di trazione elettrica: Economy (ECO) per aumentare l’autonomia del veicolo, e Power (PWR) per aumentare le prestazioni.

La modalità di carica flessibile, brevettata da Iveco, consiste in una presa elettrica e in un connettore che consentono una ricarica domestica in 24 ore o una ricarica pubblica o privata in 10 ore, e anche una ricarica rapida pubblica in due ore. Un sistema PAAS (Pedestrian Acoustic Alerting System) con dispositivo acustico, attivo fino a 30 km/h, avvisa i pedoni ed i ciclisti dell’avvicinamento del veicolo.