Comunicati Stampa

Iveco al “Pro Am Della Speranza” per la ricerca sul cancro
Iveco ha partecipato, in qualità di main sponsor, alla quattordicesima edizione della “Pro Am della Speranza”, la manifestazione golfistica a scopo benefico, che si è svolta sabato 29 settembre, presso il Golf Club “Royal Park I Roveri” a sostegno della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus.

In totale sono stati raccolti oltre 210mila euro che saranno interamente devoluti all’Istituto di Candiolo per la realizzazione della “Seconda Torre della Ricerca e della Cura”. Il nuovo edificio, che avrà una superficie di 17mila metri quadri, sarà dedicato alla ricerca multidisciplinare e alle attività assistenziali del Centro. Nello stesso intento benefico, il torinese Enrico Berry, banditore d’eccezione, ha condotto all’asta oggetti appartenenti al mondo del design e cimeli sportivi.

La competizione, che ha ricevuto il supporto organizzativo di Sadem-Gruppo Arriva, ha visto la partecipazione di ventitré squadre, ciascuna composta da un giocatore professionista e tre amatori. Anche Iveco ha preso parte alla competizione con una propria squadra, guidata dal giocatore professionista Andrea Perdoncin.

Il logo Iveco era presente all’accoglienza degli ospiti, sul campo da gioco e sulla bandierina della prima delle diciotto buche che componevano la competizione. Inoltre, il pullman ufficiale della Nazionale Italiana di Calcio, un Iveco Irisbus Magelys PRO e un Iveco Daily furgone sono stati esposti e visibili a tutti i partecipanti all’evento.

Con la sua partecipazione al “Pro Am della Speranza” Iveco lega ancora una volta il suo nome ai principi della solidarietà e del mondo della competizione sportiva.