Comunicati Stampa

La Campagnola alle celebrazioni per il 90° Anniversario della Prima Guerra Mondiale
La Campagnola, il nuovo fuoristrada Iveco erede della storica vettura della Fiat, sarà uno dei grandi protagonisti delle iniziative torinesi per la Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, che si svolgeranno domani e domenica 9 novembre per celebrare i 90 anni della fine della Prima Guerra Mondiale.
Il glorioso veicolo del Gruppo Fiat, che è stato in servizio in tutte le armi del nostro Esercito dal 1951, anno del suo lancio, fino al 1987, quando venne cessata la produzione della seconda serie, è ritornato dopo oltre vent’anni, sotto l’egida del marchio Iveco, e non poteva mancare alla manifestazione torinese.
La Campagnola, un fuoristrada “duro e puro”, come lo era la sua progenitrice, si propone come il degno erede della tradizione off-road italiana insieme al Massif, il veicolo leggero a trazione integrale dedicato al trasporto professionale da cui deriva, lanciato lo scorso marzo al Samoter di Verona.
Per la Campagnola il primo impegno sarà già domani presso il Campus Riberi, nell’ambito della tradizionale iniziativa delle “Caserme Aperte”, a disposizione di giovani e delle famiglie per visite guidate. Entrambi i veicoli il 9 novembre saranno invece tra i protagonisti dell’esposizione di mezzi e materiali delle Forze Armate, che si terrà in Piazza San Carlo e Piazza Castello.
Nelle due piazze centrali di Torino infatti saranno messi in mostra alcuni dei veicoli (molti dei quali sono Iveco) attualmente in uso dalle quattro Forze Armate: Esercito, Carabinieri, Marina e Aeronautica.
Nell’ambito delle articolate iniziative, per tutto il periodo della manifestazione, anche la gloriosa Itala lascerà le sale del Museo dell’Automobile, per essere esposta nel Foyer del Teatro Regio a completamento di una mostra storica di uniformi, foto e materiali del periodo 1915 – 1918.
Itala lo scorso anno ha ripercorso il mitico raid Parigi-Pechino, come cento anni fa, scortata da un flotta di veicoli Iveco composta da due Massif, un Daily 4x4, un Eurocargo 4x4 e un Trakker.