Comunicati Stampa

Iveco ad Amsterdam presenta lo Stralis LNG Natural Power
Iveco, società del Gruppo Fiat Industrial, ha presentato oggi al Salone “Bedrijfsauto” 2012, presso il RAI di Amsterdam, il nuovo Stralis LNG, veicolo a gas naturale liquefatto adatto alla distribuzione sulle tratte medie e alle consegne notturne, commercializzato da oggi in tutta Europa.

Lo Stralis LNG Natural Power è ideale per missioni di distribuzione a livello regionale e nazionale, come ad esempio il trasporto di carburante. Il veicolo è un trattore a due assi con semirimorchio, motore Cursor 8 a gas naturale da 330 Cv di potenza, cambio manuale, Intarder, EBS di serie, e può essere allestito per applicazioni che vanno dalle 18 alle 40 t.

Oggi l’impiego di veicoli a gas naturale rappresenta un investimento di grande valore sociale, ma ha anche un valore economico per il cliente.   Uno dei vantaggi principali della tecnologia LNG è che essa rende possibile una maggiore autonomia del veicolo, che può raggiungere circa 750 km.
Ai notevoli benefici in termini di riduzione delle emissioni, già conseguiti con la tecnologia CNG (Gas Naturale Compresso), l’LNG permette di ridurre la tara del veicolo e di aumentare il carico utile. Per missioni di distribuzione regionale, è stato stimato che, su circa 40.000 km percorsi in un anno, il risparmio che deriva dall’utilizzo di un veicolo a gas naturale rispetto a un veicolo Diesel, sia pari a circa 10mila euro. Su missioni di raccolta rifiuti, si stima invece un risparmio fino a circa 20mila euro per anno.

“La tecnologia dei veicoli a gas naturale – ha dichiarato Alessandro Mortali, Iveco Senior Vice President Heavy Range - rappresenta una priorità nelle attività di Iveco. L’azienda, infatti, è stata tra i pochi costruttori ad aver intuito con lungimiranza l’importanza del metano come fonte energetica alternativa”.

Fin dal 1995 Iveco rivolge la massima attenzione alla propulsione a gas naturale e oggi, oltre a essere l’unica azienda di veicoli commerciali e industriali a offrire un’intera gamma di veicoli a metano, è leader europeo nella ricerca e nella commercializzazione di questi veicoli, con 11mila mezzi circolanti nel parco di aziende private e della pubblica amministrazione.

Nei veicoli che utilizzano la tecnologia CNG, il metano è immagazzinato allo stato gassoso a 200 bar in serbatoi di acciaio. Nei veicoli LNG, invece, il gas naturale liquefatto è immagazzinato allo stato liquido a -125ºC in serbatoi criogenici ed è convogliato al motore come gas naturale allo stato gassoso, dopo essere stato scaldato in uno scambiatore di calore.

Le opportunità di mercato per questi veicoli riguardano in particolare la distribuzione alimentare e di combustibili, gli operatori logistici e la distribuzione notturna, dove la ridotta rumorosità è assicurata dai motori a combustione comandata. Mediamente la riduzione di rumorosità dei veicoli Stralis alimentati a gas naturale è compresa tra i 3 e i 6 decibel, rispetto a un veicolo di pari potenza con motore Diesel.

Recentemente, questi mezzi sono stati sperimentati da importanti clienti in Europa: i risultati ottenuti sono positivi e dimostrano che questi veicoli possono avere un ampio ventaglio di utilizzo, per mission diversificate in ambito distributivo.

I modelli LNG saranno presto anche disponibili nelle versioni cabinato a 2 e 3 assi, per missioni urbane ed extraurbane con trasmissione manuale a 16 marce e rallentatore idraulico o in alternativa con trasmissione automatica a 6 marce con convertitore di coppia idraulico e rallentatore integrato. Il motore Cursor 8 a gas naturale, inoltre, rispetta i limiti di emissione della normativa Euro VI che entrerà in vigore dal 2014.

I veicoli commerciali Iveco a gas naturale possono già oggi utilizzare il biometano, una delle fonti di energia rinnovabile con le migliori credenziali in termini di riduzione delle emissioni di CO2.