Comunicati Stampa

Iveco al Fuel Choices Summit di Tel Aviv

​Iveco presenta le ultime soluzioni nell’ambito dei carburanti sostenibili per il settore dei veicoli commerciali al Fuel Choices Summit di Tel Aviv, Israele

• Iveco ha partecipato al Fuel Choices Summit 2016 di Tel Aviv, evento dedicato al programma nazionale israeliano per la promozione dei carburanti alternativi nel settore dei trasporti.
• Iveco e Iveco Bus sono leader indiscussi nello sviluppo, nella produzione e nella distribuzione di veicoli alimentati a gas naturale compresso (CNG), gas naturale liquefatto (LNG) e biometano.
• Iveco ha consegnato a Fridenson Group, una delle aziende di logistica più grandi del paese, il Nuovo Stralis NP alimentato a gas naturale compresso – il primo veicolo a gas naturale in Israele.


Iveco ha partecipato al Fuel Choices Summit 2016, un evento internazionale tenutosi tra il 2 e il 3 novembre presso l’Habima National Theater di Tel Aviv, Israele. Il brand ha presentato i risultati della sua attività e le novità legate al Memorandum of Understanding (MoU) firmato a febbraio 2015 da FCA, Iveco, Magneti Marelli e la Israel Fuel Choices Initiative al fine di stabilire una collaborazione per sviluppare tecnologie basate sul gas naturale e i carburanti alternativi.

Il Fuel Choices Summit è stato dedicato all’innovazione nell’ambito dei carburanti alternativi e della mobilità intelligente e ha costituito una piattaforma di confronto sugli approcci più all’avanguardia nel settore dei trasporti, al fine di promuovere l’ambizioso obiettivo israeliano di ridurre del 60% il consumo di petrolio entro il 2025. La quarta edizione del Fuel Choices Summit, a cui ha preso parte il primo ministro israeliano, ha riunito 1500 partecipanti, 1000 imprenditori, 300 ospiti internazionali, 450 startup e un gran numero di scienziati, relatori e aziende del settore automotive e dell’energia provenienti da oltre 30 paesi. Il governo israeliano ha fissato un obiettivo ambizioso, volto a dimostrare come il paese sia diventato un polo di conoscenza sui carburanti alternativi. Di conseguenza la Fuel Choices Initiative, il programma nazionale israeliano per i carburanti alternativi nel settore dei trasporti, funge da catalizzatore per la riduzione della dipendenza globale dal greggio.

Insieme a FPT Industrial, la divisione di CNH Industrial dedicata ai sistemi di propulsione, Iveco si è aggiudicata un vantaggio tecnologico nel campo dei motori a gas naturale sviluppando una gamma completa di veicoli a CNG e LNG (gas naturale liquefatto) – dai veicoli commerciali leggeri Daily alla linea di autobus urbani Urbanway, fino al Nuovo Stralis LNG per il trasporto su lunghe distanze lanciato lo scorso giugno. Questi veicoli testimoniano il potenziale del metano come carburante per i veicoli commerciali e dedicati ai trasporti e servizi pubblici, un’altra area nella quale il brand riveste un ruolo di leader a livello internazionale.
In Israele, il primo risultato concreto ottenuto grazie alla partnership con la Israel Fuel Choices Initiative risale allo scorso anno, con la consegna del primo veicolo alimentato a gas naturale del paese: un Iveco Stralis CNG ordinato da Fridenson Group, una delle principali aziende di logistica israeliane. La transazione è stata gestita da MCA, importatore esclusivo di Iveco in Israele.

Iveco detiene la maggiore quota di mercato in ambito europeo, primeggiando per il numero di veicoli alimentati a carburante alternativo attualmente circolanti, con un parco operativo di oltre 16000 veicoli, di cui 5800 dedicati al trasporto pubblico. Lo scorso anno sono stati consegnati oltre 900 veicoli a gas naturale e il 25% degli autobus urbani a pianale ribassato prodotti da Iveco Bus in Europa è alimentato a gas naturale.

Oggi, Iveco è pronta a offrire al mercato israeliano una gamma completa di veicoli a gas naturale, mediante MCA e la sua rete assistenziale sul territorio. Il Nuovo Stralis NP, insieme alla gamma completa di prodotti a gas naturale di Iveco, rappresenta la soluzione perfetta per raggiungere la massima sostenibilità nell’ambito di un sistema di trasporto basato sui carburanti alternativi, come quello delineato dalla Israel Fuel Choices Initiative.

Clément Chandon, Iveco Heavy Line Gas Business Development in EMEA, ha dichiarato durante il Summit: “La tecnologia Natural Power di Iveco non teme il futuro, perché rappresenta una soluzione a tutti gli agenti inquinanti, sia locali che globali: i livelli di CO2 sono estremamente ridotti con il gas naturale e prossimi allo zero con il biometano e le emissioni di NOx e PM sono ridotte al minimo, così come i livelli di rumorosità, garantiti in tutte le condizioni e fondamentali per le missioni urbane notturne. Iveco offre la più ampia gamma di veicoli a gas naturale del mercato. Nel segmento dei truck heavy duty, poi, siamo stati a dir poco lungimiranti. Abbiamo anticipato la domanda del mercato, investendo prima di tutti gli altri e dando inizio a una rivoluzione già nel 2010, con il primo camion articolato”.

Il Nuovo Stralis NP (Natural Power) è l’unico camion alimentato a gas naturale compresso o liquefatto (o una miscela dei due) in grado di offrire un adeguato livello di potenza, comodità, tecnologia del cambio e autonomia per sostenere missioni sulle lunghe distanze. Il nuovo motore Cursor 9 Natural Power Euro VI è il primo della sua categoria a offrire la stessa potenza e coppia del suo equivalente diesel. La versione LNG del Nuovo Stralis NP raggiunge l’autonomia record di 1500 km, diventando il camion a gas per le lunghe distanze più sostenibile di sempre, nonché il primo a rappresentare una vera alternativa ai veicoli diesel.