Comunicati Stampa

40 Eurocargo alla Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato)
Sono stati consegnati oggi i quattro Eurocargo ML 130E18D a Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Ferrovie dello Stato) che vanno a completare la fornitura di 40 veicoli destinati ai servizi di manutenzione dell’azienda.
Questa fornitura fa parte di un accordo quadro tra il Gruppo Fiat e Ferrovie dello Stato. La cerimonia di consegna degli Eurocargo Iveco è avvenuta a Borgaro Torinese, presso la filiale torinese della Fassi Gru Spa, che ha curato l’allestimento delle gru retrocabina dei veicoli, alla presenza del Management di Iveco, RFI e Fassi. Gli Eurocargo ML 130E18D scelti per questa fornitura sono a doppia cabina e sono allestiti con gru Fassi modello F110A.24 e cassone fisso. Il motore è il FPT Tector Euro 4 a quattro cilindri turbodiesel per 4,0 litri di cilindrata con una potenza di 182 CV. Rete Ferroviaria Italiana nella sua scelta ha privilegiato veicoli che offrissero la possibilità di trasportare squadre di sette operai con tutte le attrezzature necessarie per gli interventi manutentivi.
Rete Ferroviaria Italiana è la società del Gruppo Ferrovie dello Stato a cui è affidata l'attività di progettazione, costruzione, messa in esercizio, gestione e manutenzione dell'infrastruttura ferroviaria. Gestisce i sistemi di controllo e di sicurezza, i contratti con le imprese del settore e definisce l'Orario della rete ferroviaria. Attualmente le linee in esercizio si estendono per oltre 16.300 chilometri, con 2.300 fra stazioni e fermate per il servizio clienti e circa 250 impianti per il servizio merci. Con il marchio Bluvia, RFI assicura inoltre il collegamento fra la Calabria e la Sicilia.
Dal 1965 Fassi Gru Spa progetta e produce esclusivamente gru idrauliche per autocarro. Oggi il Gruppo è articolato su sei società con impianti di produzione gru, per le gamme leggera, media e pesante, carpenterie e produzione piattaforme aeree, tutti in Italia. Il fatturato globale è di oltre 200 milioni di euro, quasi 600 i dipendenti, per una produzione annuale che, nel 2007, ha sforato le 10 mila unità. La rete commerciale è costituita da 60 importatori in altrettanti Paesi nel mondo, dove è destinato l'85% della produzione, 60 i concessionari e i punti di assistenza in Italia.