Da professionisti per i professionisti

Il Nuovo Daily è la risposta concreta data da professionisti del settore ad altri professionisti; due realtà imprenditoriali che parlano la stessa lingua e condividono gli stessi obiettivi. Da una parte, infatti, c’è tutta la competenza e l’esperienza di Iveco nel campo dei veicoli commerciali e industriali – dall’altra, le esigenze di un cliente che chiede affidabilità, versatilità e produttività. Proprio da questo “ideale incontro” nasce il nuovo veicolo commerciale Iveco.

Declinato nelle versioni van, cabinato e minibus, il Nuovo Daily si conferma il più solido e affidabile mezzo del suo segmento. Il merito va di certo alle solide basi su cui si fonda il modello e che risultano particolarmente apprezzate dalla clientela professionale: il sostegno di un telaio a longheroni; l’adattabilità al più grande numero di missioni e carrozzerie; la spinta di motori turbodiesel potenti, elastici ed economici. Alle quali il modello ha aggiunto continue novità, mantenendo sempre alta l’attenzione del pubblico.
Il Nuovo Daily conferma doti e valori che sono iscritti nel suo DNA, offrendo ancora una robustezza da camion in una dimensione che garantisce la massima versatilità negli utilizzi urbani, tecnologia motoristica di altissimo livello e design innovativo.
Proprio questa straordinaria capacità di evolversi rimanendo sempre se stesso è alla base del quasi trentennale successo del Daily. Il tempo è il giudice più severo: e non si rimane ai vertici per tanti anni senza avere una ricetta vincente, e senza avere la capacità di rinnovarla di continuo.
Oggi tocca al Nuovo Daily raccogliere il testimone.

Una storia di successo
Ripercorriamo brevemente le tappe più importanti del modello che dal 1978 a oggi ha saputo essere sempre protagonista assoluto del trasporto leggero in Europa e nel mondo.
Già al lancio, nel 1978, il Daily aveva scelto una impostazione fortemente innovativa – tipica fino a quel momento solo dei veicoli industriali: sospensioni anteriori a ruote indipendenti, struttura portante con telaio, motore anteriore longitudinale e trazione posteriore. Ma a queste caratteristiche vincenti, il nuovo veicolo aggiungeva una maneggevolezza e un comfort nuovi per il trasporto commerciale.
Inizia così la storia del Daily: è al tempo stesso il primo veicolo industriale leggero Iveco, e il più piccolo camion europeo. É un successo senza precedenti: tra il 1978 e il 1995 vengono prodotti oltre 450.000 veicoli. Fin dal lancio, il Daily si conferma come la risposta ideale per tutte le missioni del trasporto leggero.
L’altra carta vincente giocata in questi anni dal Daily è la vitalità tecnologica e commerciale, frutto della costante attenzione posta da Iveco nello sviluppo dei veicoli, e che si traduce nel continuo aggiornamento della gamma: sia per quanto riguarda i tipi di scocca, sia per quanto riguarda i motori e le dotazioni. Nel 1985 debutta il TurboDaily (dotato del primo “piccolo” turbodiesel europeo a iniezione diretta giunto alla produzione di serie) e, nello stesso periodo, vengono presentate la versione 4x4 militare e il primo Daily “elettrico”. Nel 1989 fa il suo esordio la nuova gamma Daily, aggiornata sia nello stile, sia nella tecnologia, che propone propulsori più potenti e un nuovo cambio. Sempre nello stesso anno viene introdotto il potente motore turbo intercooler da 116 CV. Nel 1998 viene invece lanciata la versione a gas metano “Daily CNG” (Compressed Natural Gas), che rimarrà per anni una esclusiva Iveco, ed è tuttora uno dei veicoli commerciali piÙ ecologici del mondo.
Insomma, i Daily e i Turbo Daily rappresentano per tutti gli anni 80 e 90 la bandiera dell’eccellenza, della sicurezza, dell’innovazione e dell’affidabilità Iveco nel mondo. Come dimostra anche l’inaugurazione nel 1991 della prima linea di montaggio del TurboDaily presso gli stabilimenti cinesi di Nanchino. Si tratta del primo frutto del contratto firmato nel 1986 con Iveco per la produzione in Cina, su licenza, di veicoli leggeri con MTT da 3 a 5t.
Arriviamo così al 1996, quando entra sul mercato europeo il “New Daily” – secondo grande restyling della gamma che conferma le doti vincenti del modello precedente: eccezionali capacità di carico consentite dal robusto telaio a longheroni, ottima motricità grazie alla trazione posteriore, sospensioni anteriori a ruote indipendenti, design moderno e aerodinamico, motori e gruppi meccanici tecnicamente all’avanguardia, cabina elegante e confortevole.
Tre anni dopo, a Jerez de la Frontera, in Spagna, Iveco lancia una nuova gamma di veicoli leggeri studiati per le esigenze di una vastissima serie di attività diverse. Il suo nome è ancora una volta Daily, la sua definizione è City Camion. É confortevole, agile, capiente, pensato per il carico e lo scarico delle merci, studiato per un crescente utilizzo nei centri urbani. Ma è potente, sicuro e affidabile come il suo predecessore, apprezzato dai clienti per un uso intenso e prolungato nel tempo. La direzione è quella giusta: nel 2000 il nuovo veicolo commerciale Iveco si aggiudica il prestigioso titolo “Van of the Year 2000”. Senza dimenticare che nel 1999 Iveco si lancia per la prima volta nel segmento dei furgoni leggeri (con MTT da 2,8 a 3,49 t), completando così la gamma dell’offerta Daily.
Negli anni successivi, l’evoluzione del Daily continua incessante. Stavolta al centro è una nuova generazione di motori: nel 2002 debuttano le versioni .10 HPI e .12 HPI, mentre nell’ottobre del 2004 arrivano il Daily .14 HPI e il Daily .17 HPT, oltre alla versione Daily AGile con cambio automatizzato da sfruttare in modo sequenziale o automatico. Sempre nel 2004 Iveco introduce il sistema ESP (Electronic Stability Program).
A ogni lancio l’immagine del Daily viene modernizzata con interventi stilistici che riaffermano il design come un valore caratterizzante del veicolo.
Questa politica di innovazione continua mantiene alto il successo di pubblico e di critica: nel 2005 il Daily viene nominato “Fleet Van of the Year” dalla rivista Motor Transport e “Van of the Year” dalla rivista “What Van?”.