Uno spazio interno funzionale

L'interno delle cabine Stralis Active Time e Active Day soddisfa due esigenze:

  • migliorare le condizioni di lavoro e la sicurezza, con un posto di guida più modulare, un quadro strumenti dotato di un display per la visualizzazione dei parametri funzionali e di percorso, comandi riuniti sotto e sopra il volante, un comfort di marcia di livello superiore;
  • facilitare la vita a bordo dell'Active Time, attraverso l'organizzazione della zona riposo.

Per quanto riguarda il posto di guida, la disposizione dei comandi e lo spazio abitabile, l'allestimento delle cabine Stralis è il risultato di studi approfonditi sull'evoluzione delle condizioni di lavoro e delle missioni affidate ai conducenti nei vari Paesi europei. Le soluzioni elaborate dagli uffici progettazione Iveco sono state testate e convalidate presso gli utenti, sia proprietari che conducenti. La validità di questo approccio è stata confermata dall'ottima accoglienza riservata dai conducenti alla cabina Active Space.

Posto di guida ribassato
Per ridurre la stanchezza del conducente nelle missioni della distribuzione, caratterizzate da frequenti salite/discese dal veicolo, le cabine Active Time e Active Day sono state ribassate di 15 cm. A pieno carico, l'altezza del pianale del posto di guida rispetto al terreno è di 1,24 m con pneumatici 315/80 R 22.5. In compenso, il cofano motore è più voluminoso, con un'altezza di 35 cm. La sospensione delle cabine, di nuova concezione, prevede due molle ad aria anteriori e due molle elicoidali posteriori. Grazie alla loro bassa frequenza di oscillazione, gli elementi pneumatici filtrano le vibrazioni prodotte dalla strada e le sollecitazioni dovute al semirimorchio. A richiesta sulla cabina lunga Active Time, la sospensione può essere con quattro molle ad aria.

Il posto di guida è identico a quello dello Stralis Active Space. Il sedile, dotato di sospensione pneumatica, è regolabile in lunghezza, altezza e inclinazione. È rivestito di tessuto rosso scuro, con poggiatesta e cintura di sicurezza integrati. Il sedile può essere abbassato rapidamente per facilitare la discesa dal veicolo. Grazie ad un'articolazione del piantone guida, il volante assicura un'ampia escursione angolare: da 20° a 40° rispetto alla verticale, secondo una tendenza sempre più diffusa presso i conducenti. Il volante è anche regolabile in altezza: è sufficiente azionare un comando pneumatico a pedale, posto sul pavimento della cabina.

Il bracciolo, situato lungo il finestrino, integra una console di comando degli alzacristalli elettrici, del dispositivo di sbrinamento e di regolazione elettrico (a richiesta) degli specchi retrovisori. Il prolungamento verso il basso del cristallo laterale è stato mantenuto  sulla cabina corta Active Day, mentre è stato invece eliminato sulla Active Time, per salvaguardare la tranquillità del conducente durante i pernottamenti a bordo. Il vano inserito nella porta può accogliere una bottiglia d'acqua di grande formato.  Il rivestimento in tessuto dei pannelli porte è identico a quello dei sedili. Ogni porta dispone di tendina parasole.

I comandi sul volante
La parte centrale del volante è studiata per lo sviluppo di un futuro air-bag. Ai lati, sono previsti alcuni tasti che possono essere azionati con la punta delle dita, senza staccare le mani dal volante. I tasti di sinistra comandano la radio – selezione delle stazioni e del volume – e il lettore di CD. I tasti di destra consentono invece di "navigare" attraverso il menu del computer di bordo e di visualizzare le diverse informazioni sul display.

Sotto il volante, il devioguida sinistro gestisce le funzioni legate all'illuminazione e alla visibilità: tergicristalli, luci di direzione e commutazione fari anabbaglianti/abbaglianti. Il devioguida destro è invece riservato alla velocità del veicolo. Esso aziona infatti il regolatore di velocità (cruise-control) e il rallentatore motore, cioè il freno a decompressione di cui i motori Cursor sono equipaggiati di serie. In fase di regolazione della velocità, il rallentatore motore interviene automaticamente non appena il veicolo supera la velocità memorizzata (ad esempio, in discesa). Gli Stralis possono essere dotati di un rallentatore idraulico sulla trasmissione (Intarder ZF), azionato dalla stessa leva posta sotto il volante, sul lato destro.
 
I cambi di velocità ZF a 16 rapporti accoppiati ai Cursor 8-350 e 10, possiedono di serie l'assistenza ServoShift, il che ha consentito di limitare la lunghezza e lo sforzo della leva inserita sul tunnel motore, in una posizione che non ostacola l'accesso verso il centro della cabina. In presenza del cambio automatizzato EuroTronic II (a richiesta), il selettore è sempre situato a destra del sedile, su un supporto fisso.
 

Leggi di più